Post Image

la registrazione di David Bowie risale al 1971 e parte da una base di 60 mila euro.

Quanto può valere la prima registrazione di Starman, brano simbolo della carriera di David Bowie?

La casa d’aste Omega Auction l’ha appena battuta per la cifra di 51mila sterline (poco meno di 60mila euro al cambio attuale).

La demo risale al 1971, fatta dal Duca Bianco e del suo storico collaboratore e chitarrista Mick Ronson; oltre a Starman contiene anche due versioni abbozzate di Moonage Daydream e Hang Onto Yourself, canzoni che poi finirono nell’iconico album del ’72 “The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars”.

Il nastro venne regalato da Ronson all’amico Kevin Hutchinson che lo perse in soffitta per quasi cinquant’anni. “A sedici anni avevo pensato: niente male”, ha spiegato Hutchinson all’agenzia Press Association: “Ma a sedici anni niente ti impressiona. Adesso che ne ho 65, riascoltandolo, non riesco a credere quanto sia bello”.

Omegna Auction, dietro richiesta dell’interessato, ha mantenuto il segreto sul nome dell’acquirente.

MINI AUDIO VIDEO DELLA DEMO PUBBLICATO DALLA CASA D’ASTE

Condividi
Tagged in