Post Image

Qualche giorno fa era stato arrestato lui, ora nei guai è finito il suo contendente. Secondo atto della faida tra vicini di Crevoladossola, un giovane di 27 anni e un uomo di 67, fatta di costanti litigi per le incursioni del gatto del secondo nel giardino del primo. Quando due settimane fa il giovane aveva chiamato i carabinieri esasperato dal comportamento del vicino, era però finito lui in manette perché in casa sua i militari dell’Arma, entrati per stendere un verbale più comodamente che in giardino, avevano trovato una piantagione di marijuana.

Questo episodio però non ha placato gli animi: ieri è scoppiato l’ennesimo litigio, con il 67enne che ha perso il controllo e ha minacciato il giovane mostrando un coltello da cucina e l’ha colpito scagliandogli addosso un portaombrelli che gli ha provocato lesioni guaribili in una decina di giorni. Solo un nuovo intervento dei carabinieri, questa volta conclusosi con una denuncia per l’uomo, ha riportato – per ora – la calma.

Condividi
Tagged in