Post Image

Un gravissimo fatto avvenuto a giugno ma che emerge soltanto ora. Tutto è successo a Ornavasso, a casa di un giovane sulla trentina, che ha aggredito e picchiato selvaggiamente per circa 15 minuti un suo coetaneo riducendolo in coma. Un vero e proprio pestaggio le cui cause sono ancora oggetto delle indagini dei carabinieri e al quale ha assistito anche una giovane donna. Forse all’origine di tutto proprio questioni sentimentali. È accertato che prima di essere picchiata la vittima era caduta dalle scale della casa del suo aggressore, ma non è chiaro se sia stata spinta o si sia trattato di una caduta accidentale. Le lesioni subìte dal giovane sono state gravissime e non è ancora uscito dallo stato di coma: da tre mesi si trova all’ospedale di Domodossola. L’aggressore invece è in carcere, con l’accusa di tentato omicidio.

 

Condividi
Tagged in