Post Image

Il piccolo era in casa. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118.

Sarà eseguita l’autopsia sul bimbo di 7 mesi trovato senza vita dai genitori sabato nella sua casa, a Premia. Un dramma che ha gettato nell’incredulità e nel lutto tutta la provincia. Il piccolo, assieme ai due fratelli più grandi, era stato messo a riposare subito dopo pranzo, ma quando i genitori hanno cercato di svegliarlo non ha dato segni di vita. Più volte gli operatori del 118 hanno cercato di rianimarlo, anche durante la corsa disperata verso l’ospedale di Domodossola, ma i medici non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso. Come detto sul bimbo, che si chiamava Gioele, sarà eseguita l’autopsia, ma è quasi certo che si sia trattato di un caso della cosiddetta morte in culla, una sindrome che non ha ancora una precisa spiegazione scientifica e che in Piemonte colpisce circa un bambino ogni 10.000.

Condividi
Tagged in